“Parole” è un mensile radiofonico di ecologia politica.

La trasmissione di Anna Torre e Damiano Parducci è realizzata in collaborazione con POE – Politics Ontologies Ecology.

In ogni puntata, in onda su Radio Onda d’Urto ogni terzo sabato del mese, dalle ore 12 alle ore 12.30, una parola chiave guiderà una riflessione a più voci sul modo in cui le nuove forme di conflitto socio-ecologico stanno cambiando il mondo.

Puntata 1 – Vita

L’esasperazione dei processi attraverso cui il capitalismo estrae valore dalla vita sta producendo forme sempre più estreme di crisi, ma emergono anche nuovi conflitti e forme di opposizione che considerano il vivente un campo di costruzione di un percorso politico di liberazione.

Dialogo tra Salvo Torre e Alice Dal Gobbo

Ascolta e scarica

Puntata 2 – Ecofemminismo

L’ecofemminismo rappresenta un campo di intersezione tra differenti lotte che stanno attraversando il pianeta. Dalla riformulazione del femminismo europeo, alla costruzione delle nuove comunità latinoamericane, la questione del vivente si ripropone anche ai movimenti sociali come nodo centrale della costruzione di una società futura.

Nella puntata andata in onda su Radio Onda d’Urto sabato 18 maggio 2019 un’intervista a Stefania Barca sulla storia e sulle prospettive dell’ecofemminismo rispetto alle proposte politiche che sta avanzando in più campi.

Ascolta o scarica

Puntata 3 – Valore

Il valore è una categoria fondamentale per la comprensione del funzionamento del sistema capitalistico e la relazione tra lavoro e valore è ancora un luogo in cui si può determinare un conflitto per il mutamento sociale.
Il modo in cui la biosfera è stata inserita nel sistema della produzione di valore è anche una delle questioni centrali per comprendere la crisi ecologica e per costruire alternative al capitalismo.

Dialogo tra Maura Benegiamo del Collège d’études mondiale – FMSH di Parigi e Emanuele Leonardi del CES dell’Università di Coimbra.
Interventi dellla Xarxa Eco, collettivo di Tarragona
Passi da un racconto di Erika Comina, dalla racolta La montagna nel cuore

Ascolta o scarica

Puntata 4 – Mondo

Le modalità con cui il sistema capitalista si riproduce condizionano l’intera realtà in cui viviamo. I rapporti sociali di produzione hanno costruito il mondo negli ultimi secoli ne hanno definito i limiti e condizionato l’evoluzione. La nostra quotidianità si sviluppa in una realtà ormai costituita da relazioni economiche e forme di mercificazione di tutto ciò che esiste. Il mondo fabbrica di se stesso è però uno spazio in cui la contraddizione tra capitale e vivente diventa sempre più problematica.

Dialogo tra Alice Dal Gobbo e Salvo Torre di POE

Ascolta o scarica

Puntata 5 – Limite

La categoria di limite è riemersa all’interno del dibattito scientifico e politico degli ultimi decenni come una novità assoluta, in grado di modificare in modo sostanziale la comprensione della crisi attuale e della storia del capitalismo. Ripensare il limite e le sue connotazioni è essenziale a ridefinire i principi di funzionamento della società umana.

Dialogo con Luigi Pellizzoni

Ascolta o scarica

Puntata 6 – Migrazioni

Strano tempo il nostro, in cui il semplice atto di attraversare un confine assume significati diversi e si carica anche di un forte valore politico e conflittuale. Le migrazioni contemporanee sono lo specchio di una grande trasformazione planetaria, che coinvolge la fine dello stato nazione, l’idea di cosa possa essere la sovranità, i riflessi dei mutamenti ambientali epocali, la formazione di soggettività politiche e l’eredità coloniale. Le migrazioni portano alla luce tutti i livelli di sfruttamento e i vari conflitti che ancora disegnano i contorni del potere globale.

Conversazione con Marco Armiero, direttore dell’Environmental Humanities Laboratory del KTH Royal Institute of Tecnology di Stoccolma e presidente della European Society fo Environmental History.

Ascolta o scarica