La tematica principale trattata fino all’accordo di Parigi è stata la riduzione delle emissioni di gas serra, principalmente delle emissioni di CO2. Il tema è stato affrontato in modo differente, ma dall’approvazione del Protocollo di Kyoto è stato prevalentemente legato alle problematiche finanziarie e ai costi della riduzione delle emissioni. La conferenza non può imporre vincoli agli stati né ai soggetti privati, dunque l’enorme quantità di accordi e regolamenti proposti durante le discussioni riguarda in lodo in cui si possono convincere governi e imprese a intervenire per la riduzione delle emissioni e per compensare i danni dei mutamenti già in atto. Una lunga serie di fallimenti ha portato però nel corso degli anni le varie delegazioni a ridurre la discussione principalmente intorno a due grandi questioni, la prima è l’adesione dei principali paesi inquinatori ai vari protocolli (in molti casi non ratificati dai paesi con le economie più forti) e la seconda è la costruzione di un mercato delle emissioni.

Torna all’indice