Alle conferenze negli ultimi decenni hanno partecipato rappresentanti degli stati che hanno sottoscritto l’accordo, Agenzie dell’ONU, organizzazioni non governative, rappresentanti di aziende e istituzioni finanziarie internazionali, agenzie multilaterali, istituzioni religiose e aziende private. Si tratta quindi di conferenze a cui prendono parte molte persone, negli ultimi anni sono state superate le 50.000 presenze.

Ad avere diritto di voto all’inizio erano solo le istituzioni firmatarie dell’accordo, nel corso degli anni sono stati aggiunti diversi enti privati (nelle ultime COP sono state ammesse anche alcune grandi aziende dei settori finanziario e energetico). Le associazioni e organizzazioni ambientaliste che hanno partecipato in questi anni sono state ammesse sempre senza diritto di voto.

Torna all’indice